ISTITUTO ITALIANO
FERNANDO SANTI
SEDE REGIONALE EMILIA ROMAGNA
     
IMMIGRAZIONE
 
Presentazione

L'Istituto Italiano Fernando Santi Sede Regionale Emilia Romagna si occupa della tutela e dei diritti delle comunità immigrate in Emilia Romagna e in Italia in collaborazione con la sede centrale dell'Istituto Italiano Fernando Santi.
L'Istituto realizza corsi di lingua e cultura, sportelli polifunzionali, seminari, manifestazioni e progetti internazionali destinati alle comunità immigrate in Italia.
L'azione dell'Istituto si incentra sulla valorizzazione delle risorse umane, attraverso corsi di formazione di lingua e cultura, mediazione culturale, orientamento al lavoro.
Particolarmente attive in Emilia Romagna, le iniziative dell'Istituto, che si realizzano attraverso una vasta rete di rappresentanti le diverse comunità presenti, i quali interagiscono con le sedi locali, il territorio e la sede centrale dell'Istituto.
L'Istituto ha in corso di attivazione sportelli polifunzionali destinati alle comunità immigrate offrendo servizi di accoglienza, orientamento, informazione, consulenza.
Gli sportelli hanno la funzione di supporto e sostegno, finalizzate all'integrazione sociale, culturale, formativa e occupazionale e azioni di integrazione con il territorio attraverso la mediazione interistituzionale, mettendo in contatto, attraverso reti di collaborazione, enti pubblici e privati che si occupano di fornire servizi agli extracomunitari.
L'Istituto Italiano Fernando Santi Sede Regionale Emilia Romagna ha preso parte con la delegazione regionale dell'Emilia Romagna alla costituzione dell'Associazione Intermediterranea del Turismo promossa dalla Camera di Commercio di Rimini, alla quale hanno aderito numerose rappresentanze istituzionali del bacino del Mediterraneo.
Nel corso dei lavori, tenutisi a Bari nell'aprile 2005 e a Rimini nel novembre 2005, a Rabat in Marocco e a Rimini nel novembre 2008, la rappresentanza dell'Istituto ha evidenziato l'opportunità di promuovere percorsi turistici-culturali delle arti applicate (mosaico, ceramica, ecc.) e la costituzione di un consorzio italo-mediterraneo per la formazione professionale nel campo del turismo e delle arti applicate.
Particolare interesse e rilevanza sulla stampa internazionale specializzata ha avuto l'iniziativa realizzata dall'Istituto nella città di Ravenna dove ha realizzato n.2 corsi destinati uno alle comunità arabe e altro a quelle albanesi a seguito di un seminario di 120 ore promosso dall'Agenzia dell'ONU - OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), in collaborazione con l'Istituto Italiano Fernando Santi.
Altrettanto interesse e rilevanza ha riscosso un'iniziativa di rientro occupazionale nel territorio della provincia di Ravenna di quindici lavoratori argentini con doppia cittadinanza all'interno di n.3 cooperative sociali, a seguito di due corsi di assistente domiciliare agli anziani svoltisi in Argentina, organizzati dall'Istituto Santi. I quindici lavoratori argentini, che hanno avuto il riconoscimento dei titoli dalla Regione Emilia Romagna, hanno rappresentato un percorso innovativo e programmato nei dettagli, portato avanti dagli enti pubblici (Provincia di Ravenna, Regione Emilia Romagna, ecc.), che ha visto un aiuto sostanziale (vitto, alloggio, indennità, ecc.) ai quindici prescelti per il primo inserimento di mobilità internazionale lavorativo a Ravenna.
L'Istituto in ordine alle iniziative in materia di immigrazione ha in corso di elaborazione diversi progetti per realizzare corsi di integrazione sociale, sportelli di informazione e di assistenza per gli immigrati, sportelli polifunzionali per le comunità immigrate, iniziative di mobilità e di accompagnamento al lavoro, coerenti con il Regolamento della Legge Bossi-Fini per l'ingresso in Italia degli stranieri, nonché attività di cooperazione decentrata, particolarmente con i Paesi del Mediterraneo, destinate alla valorizzazione delle locali risorse umane.
Relativamente alle attività di cooperazione con l'America Latina l'Istituto in collaborazione con la sede nazionale ha realizzato due progetti di cooperazione decentrata in Brasile finalizzati alla valorizzazione delle risorse umane a favore sia dell'Ospedale de Caridade Senhor Bom Jesus dos Passos di Laguna (Città natale di Anita Garibaldi) per fornire attrezzature ospedaliere e qualificarne il personale per l'utilizzo, che del Bairro da Juventude di Criciuma per formare giovani maestranze nell'arte della ceramica artistica.
 
Rappresentanze
 
Corsi di formazione
 
Attività culturali
 
Consulta
 
Tirocini
 
FIT
 
Emigrazione
 
Immigrazione
 
Cooperazione
 
Rassegna stampa